7 Agosto 2020
lascito-testamentario-image01

Lascito testamentario a Croce Rossa Luino e Valli

cri-locandina-lascito01
Locandina campagna lascito testamentario

Il testamento è un atto giuridico mediante il quale una persona manifesta il proprio volere e dispone dei propri diritti per il tempo in cui avrà cessato di vivere.

Sempre più spesso le persone, mosse da vero spirito solidale, decidono di lasciare tutto o parte del proprio patrimonio ad organizzazioni senza scopo di lucro con finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, al fine di supportare le stesse per un determinato scopo o, in generale, per aiutarle nell’espletamento della propria missione.

Affinché ciò avvenga è necessario aver cura di utilizzare una corretta formulazione delle disposizioni testamentarie e di preservare, nel rispetto della legge, le quote di patrimonio disponibile qualora ci fossero eredi “legittimari” (coniuge, figli, genitori).

Con questo articolo presentiamo, nella migliore forma, un esempio di testamento olografo con il quale il testatore decide di destinare il proprio patrimonio all’organizzazione di volontariato “Croce Rossa Italiana Comitato di Luino e Valli”; organizzazione che si adopera nell’assistenza sanitaria, nel primo soccorso e nell’educazione alla pace e alla salute, nella preparazione e nella gestione delle situazione di emergenza, sul fronte dell’inclusione sociale e della cittadinanza attiva.

Il testamento olografo consiste in un semplice foglio di carta che deve essere: scritto a mano dal testatore (con penna) e da lui stesso datato (giorno, mese e anno) e firmato (nome e cognome). I tre requisiti sono necessari al fine di rendere valido il testamento.

Esempio di testamento olografo:

Luogo, Data

Oggi, (data), io sottoscritto (nome e cognome), nel pieno possesso delle mie facoltà mentali e pienamente capace di intendere e di volere, dispongo con il presente testamento le mie ultime volontà.

Con il presente testamento revoco ogni mia precedente disposizione di ultima volontà e dispongo quanto segue..

Nomino (mia moglie, mio foglio, nome e cognome) eredi universali dei miei beni.

Lego all’organizzazione di volontariato Croce Rossa Italiana Comitato di Luino e Valli con sede in Luino, Via Creva 121, il denaro presente sul mio conto corrente (numero) presso la Banca (nome banca) affinché lo utilizzi per lo svolgimento della sua attività istituzionale; l’immobile di mia proprietà sito in (paese e indirizzo) affinché lo utilizzi per lo svolgimento della sua attività istituzionale.


(oppure)


Fatti salvi i diritti che la legge dispone a favore dei miei eredi legittimari, dispongo che alla mia morte tutto il mio patrimonio sia devoluto all’organizzazione di volontariato Croce Rossa Italiana Comitato di Luino e Valli con sede in Luino, Via Creva 121, che lo dovrà impiegare per la realizzazione della sua attività istituzionale.

Data (giorno, mese, anno)

Firma
(nome e cognome)

Desideriamo concludere questo articolo con una citazione di Henri Dunant, fondatore della Croce Rossa, che ispira ogni giorno la nostra azione e siamo certi potrà ispirare ancora moltissime persone nel mondo.

“Tutti possono, in un modo o nell’altro, ciascuno nella sua sfera e secondo le sue forze, contribuire in qualche misura a questa buona opera”.

Luca Gentilini
Volontario Croce Rossa Italiana Luino e Valli